Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_algeri

La storia dell'opera italiana

Data:

03/02/2010


La storia dell'opera italiana

Conferenza del Maestro Abdelkader Hamoudi

Abdelkader HAMOUDI

 

All'età di 12 anni, Abdelkader Hamoudi inzia lo studio della musica presso il Conservatorio di Algeri. I lunghi anni di studio di solfeggio, della teoria musicale e armonia, saranno ricompensati con il primo premio. Ha studiato parallelamente  pianoforte, chitarra e tecniche vocali, a seguito del quale è irresistibilmente attratto dal teatro che abbandona un anno dopo per approdare all’Istituto Nationale di Musica..
Ha saputo combinare brillantemente la musica algerina con le tecniche universali della musica occidentale  per creare una musicalità unica. Abdelkader Hamoudi, si rende conto della necessità di fare uno stage  all'estero per acquisire una maggiore padronanza delle tecniche musicali occidentali  da usare per perfezionare il nostro patrimonio.
Contemporaneamente agli studi musicali, Abdelkader Hamoudi ha seguito una scuola di formazione per insegnanti presso l'ex Scuola Normale di Bouzaréah. Dopo la laurea, egli è stato assunto dal Ministero della Pubblica Istruzione come insegnante di musica all'interno dell'ex Scuola Normale divenuta nel frattempo I.T.E., in seguito alla partenza del grande musicista Mohamed Iguerbouchene. Poi, è professore all’ I.T.E. “Mustapha Khalef” (Ben Aknoun) al Liceo “El Mokrani” (Ben Aknoun) e al Liceo “Ibn Khaldoun” (Rais Hamidou); infine diviene il Presidente della Commissione dei programmi per l’ educazione musicale presso il Ministero della Pubblica Istruzione.
Nel frattempo, è stato nominato professore presso il Conservatorio d'Algeri. Dal 1977 è stato assunto dalla Radio Televisione nazionale come musicista.
Poi ancora ha prodotto diversi programmi musicali per la televisione - "El Fenene Saghir" e "Musica per tutti ” per Il canale di Radio 3, una serie di programmi "La chiave di Sol”  e per il canale di Radio 1, un’altra serie “ I capolavori della musica mondiale."
Nel marzo 2001 è stato nominato Direttore del Conservatorio di Musica e d’arte drammatica..
Dal 2005, Presidente dell'Associazione degli Amici della Musica.
Nel 2003, è il Responsabile per la formazione delle bandi musicali militari e della Guardia Repubblicana (El Harras El djemhouri). Lo stesso anno 2003, Hamoudi Abdelkader ha iniziato un tour in Francia con la Filarmonica di Amine Kouider per animare le conferenze aventi come tema la musica algerina in generale e in particolare l’arabo-andaluso.
Tiene molte conferenze, presso l'Università di Parigi Sorbona, poi alla Città della scienza a Strasburgo e, a Lione, alla sala “Maurice Ravel”. Alla fine del 2003, gli viene chiesto dalla città di Aix en Provence, di far una master class per gli studenti del Conservatorio di quella città.
Ha tenuto conferenze presso l'Istituto Superiore di Musica di Tunisi nel 2002 e nel 2005, in Italia (Genova 2004), Malta (Valletta, 2005) e ad Algeri nel 2006 (Biblioteca Nazionale Hamma) per la Anno mozartiano. Nel 2007, ha presentato una master class al Conservatorio Nazionale di Marsiglia.

Tipologia di invito (italiano)

Informazioni

Data: Mer 3 Feb 2010

Orario: Alle 16:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Algeri

In collaborazione con : Centro Culturale della Radio Algerina "Aissa Messaoudi",

Ingresso : Libero


Luogo:

Centro Culturale della Radio Algerina "Aissa Messaoudi", 21 Bd des Martyrs - Alger

224